Aneto

(Anethum graveolens)
Famiglia: Ombrellifere, annuale.

Viene anche chiamata: finocchio bastardo, finocchio rizu.

Raro allo stato spontaneo, lo si può trovare nei prati e negli incolti fino a 600 metri d'altezza. Vuole terreno ben concimato,drenato e con una buona esposizione al sole. Assomiglia molto al finocchietto selvatico: ha gli stessi fiori giallastri riuniti in ombrelle (giugno/ luglio) e le stesse foglie filiformi ma ha un profumo molto più penetrante con una nota di anice.

Proprietà: antinfiammatorie, antispasmodiche, aromatiche, carminative, digestive, galattogoghe, risolventi, stomachiche.

I semi,raccolti in agosto/settembre durante la maturazione, essiccati completamente, si conservano in sacchetti o in vasi di vetro.

In cucina i semi si usano come aromatizzante per salse, verdure, conserve, liquori, pasticceria. Le foglie preferibilmente fresche, poiché essiccate perdono profumo e sapore, vengono usate per insaporire insalate, salse, carni e pesce.