Asperula

(Asperula odorata)
Famiglia: Rubiacee, perenne.

Viene anche chiamata: disen, gletto, grasot, perla, raspello, rozzoela, stellina, stellina odorosa.

Si trova nelle zone ombrose e nei boschi, soprattutto nei faggeti, delle località submontane e montane fino ai 1600 metri d'altezza. Ama zone ombrose. Si riconosce per i fusti eretti, lisci, alti fino a 30 centimetri; le foglie lanceolate, disposte da sei a otto a forma di stella; i fiorellini bianchi riuniti in corimbi alla sommit del fusto (aprile/giugno).

Si usano le parti aeree della pianta che si raccolgono all'inizio della fioritura (aprile/maggio). Va preferibilmente usata fresca. Volendo conservarla, si fa essiccare all'ombra in luogo aerato, operando con rapidit per evitare che annerisc.

Proprietà: antispasmodiche, aperitive, aromatizzanti, calmanti, colagoghe, digestive, diuretiche, emmenagoghe, vulnerarie.

Per la bellezza: applicazione di foglie fresche come lenitivo per pelli arrossate o infiammate.

In cucina la pianta fiorita entra come aromatizzante nella preparazione di vini e liquori.

Altri usi: le radici possono essere usate per tingere la lana in rosso. La pianta essiccata viene messa in sacchetti per profumare e preservare dagli insetti la biancheria.