Erba cipollina

(Allium schoenoprasum L.)
Famiglia: Liliacee, perenne.

Viene anche chiamata: aglio cipollino, ajo ungherese, porro sottile.

Si riconosce per le foglie aghiformi, cilindriche, fistolose, che ricrescono dopo il taglio; i fiori rosa o porporini, (giugno/ luglio) raccolti in ombrelle globose, sono molto decorativi.

Proprietà: antiscorbutiche, antisettiche, bechiche, callifughe, cardiotoniche, cicatrizzanti, diuretiche, emollienti, espettoranti, ipoglicemizzanti, lassative, revulsive, risolventi, stimolanti.

È ricca di vitamina C e del gruppo B, di sali minerali, tra cui calcio, magnesio, ferro oltre che di fibre.

La coltivazione è facile sia in terra che in vaso. Non teme il gelo però se non riparata la parte aerea scompare d'inverno per rinascere in primavera.

Usate le foglie fresche in quanto seccate perdono gran parte del loro aroma.

In cucina viene impiegata come aromatizzante in piatti di ogni genere. È preferibile utilizzarla cruda per non perderne le buone proprietà però nulla vieta di utilizzarla al pari di una comune cipolla, dove si desidera avere un gusto più leggero e delicato. Potete usare anche i fiori, che sono edibili, per guarnire e rendere originali i vostri piatti.