Erba Luigia - Cedrina

(Lippia citriodora)
Famiglia: Verbenacee, perenne.

Viene anche chiamata: aloisia, cedronella, erba cetra, erba limoncina, erba Luisa, erba perseghina, erba zedrina, limonaria, limoncina, limonetto, verbena odorosa.

Originaria dell'America Meridionale, in Europa solo coltivata. Predilige i climi miti con inverni non molto rigidi. Si riconosce per il fusto legnoso alto fino a un metro e trenta centimetri; i rami angolosi, numerosi, corti; le foglie verticillate a tre o quattro con un corto picciolo, lanceolate, acute, color verde giallastro; i fiori tuberosi a quattro lobi bianco rosei all'esterno, azzurri all'interno, raccolti in pannocchie terminali (luglio/settembre); il caratteristico odore di limone. Si raccolgono le foglie prima della fioritura. Per conservarle si essiccano stese in sottili strati all'ombra in luogo aerato, si stagionano per alcuni giorni e si conservano in sacchi di tela o in recipienti ben protetti.

Proprietà: aromatiche, aperitive, antispasmodiche, antinevralgiche, digestive, diuretiche, stimolanti, stomachiche. Controindicazioni: un uso molto prolungato pu favorire il formarsi di gastriti.

Le foglie messe nell'acqua dei bagno, oltre a profumarlo gradevolmente, hanno anche un effetto stimolante. le stesse foglie, servono per pulire denti e gengive e profumare l'alito, cos come si usa fare anche con le foglie di salvia. In profumeria l'erba cedrina entra nella preparazione di molti profumi.

In cucina le foglie servono per aromatizzare bevande, dolci, macedonie d frutta e per preparare liquori e tisane digestive.

Altri usi: le foglie, essiccate e racchiuse in sacchetti di tela, servono per profumare la biancheria.